Cose belle, ovvero un caffè in camper

La rete mi ha adottata.
Mi ha accolta a braccia aperte senza chiedersi chi fossi, cosa facessi...

Mi ha accettata e basta.

The Net... molto più vicina (per quello che si sente) all'idea di una ragnatela pericolosa che all'idea di un circuito che fa girare cose buone ed interessanti.
Eppure per me questo è stato.

No, anche di più.

The Net non solo mi ha accolta, ma mi ha permesso di attingere a notizie, informazioni ed amicizie che mai mi sarei sognata...
La rete mi ha ascoltata e mi ha dato voce.

Ed io sono grata a questa rete che mi ha chiesto di raccontare di ciò che amo e che mi fa stare bene.
La mia famiglia, in primis, e il nostro camper.
 Della nostra vita da camper insomma...
E' tutto scritto qui dentro...

Da tempo conservavo certe fotografie scattate in momenti speciali dei nostri viaggi; da tempo meditavo su certe piccole cose sconosciute ai più ma che molti altri invece comprendono benissimo.
Era tutto chiuso dentro di me: un po' nella testa, un po' nel cuore, un po' nello stomaco...

Aspettavo il momento giusto per un bel post ma si è presentata un'occasione ancor più preziosa: consegnare nelle mani di chi sa farne buon uso i tuoi pensieri, le tue riflessioni e i tuoi ricordi.

La rete mi ha ascoltata e mi ha dato voce...

E' tutto qui dentro, ed io vi suggerisco di correre da Ale ed entrare nel suo bellissimo blog I Viaggi del Rospi e leggere...
Sono sicura che i camperisti sapranno apprezzare ed i viaggiatori non camperisti potranno capire....

Allora facciamoci questo caffè virtuale insieme.

E si sa, nella rete è facilissimo: basta un click. QUI...

Etichette: